Coronavirus (COVID-19): Ingresso in Russia (09/03/2020)


Coronavirus (COVID-19): Ingresso in Russia (Aggiornato al 09/03/2020)

Coronavirus COVID-19 Russia

La domanda più frequente di questi giorni: ci sono problemi a recarsi in Russia in questo periodo di diffusione del Coronavirus?

Per far fronte alle richieste pressanti di informazioni sulla possibilità di entrare in Russia, riportiamo di seguito la situazione UFFICIALE diffusa dal sito del Ministero degli Esteri.

Il post verrà aggiornato quotidianamente per tenere costantemente informati i nostri clienti ed in generale tutti coloro che hanno in programma un viaggio nella Federazione Russa.

 

Aggiornamento al 09/03/2020

Si conferma che all’arrivo in Russia si verrà sottoposti al controllo dello stato di salute e della misurazione della temperatura.

Nessuna ulteriore misura cautelativa è stata adottata all’arrivo presso gli aeroporti russi.

 

Aggiornamento al 05/03/2020

In seguito ad una ordinanza emessa dal sindaco della sola città di Mosca, a decorrere dal 5 marzo, per coloro che ritornano a Mosca (cittadini russi e residenti) provenendo da Italia, Cina, Corea del Sud, Iran, Germania, Francia e Spagna, le Autorità della città richiedono l’autoisolamento di 14 giorni.

Rispetto a quanto presente sul sito Viaggiare Sicuri è necessaria una importante precisazione: questa misura cautelativa si applica nella sola città di Mosca e si applica ai soli cittadini russi residenti a Mosca o a cittadini di altre nazionalità residenti a Mosca.

Questa misura non si applica ai normali turisti anche provenienti dalle suddette nazioni.

Per tutti i turisti si confermano le misure precedentemente adottate: verifica dello stato di salute e misurazione della temperatura tramite termoscanner o telecamera a raggi infrarossi.

 

Aggiornamento al 03/03/2020

Il Ministero della Salute russo conferma le procedure già messe in atto al 1 Marzo di controllo della temperatura e dello stato di salute di tutti coloro che arrivano sul territorio russo.

Situazione voli: le singole compagnie aeree possono procedere con eventuali modifiche dei piani di volo in relazione alle mutate condizioni delle prenotazioni.

 

Aggiornamento al 01/03/2020

COVID-19 (nuovo Coronavirus) – Al fine di prevenire la diffusione del COVID-19 (nuovo coronavirus), le autorità russe hanno adottato misure stringenti.  Tutti i passeggeri di voli in arrivo direttamente dall’Italia, dalla Cina, dalla Corea del Sud o dall’Iran in qualsiasi aeroporto russo sono sottoposti a controlli della temperatura.

In alcuni scali ciò avviene a bordo dell’aeromobile.

Le decisioni delle autorità sanitarie presso gli aeroporti sono improntate alla massima sicurezza.

I viaggiatori che presentino anche solo leggeri sintomi influenzali o da raffreddore/tosse, o con poche linee di febbre vengono trattenuti in osservazione presso l’aeroporto stesso. I viaggiatori così identificati in aeroporto vengono poi trasferiti nella maggior parte dei casi, per successivi accertamenti presso le strutture pubbliche specializzate in malattie infettive, dove è previsto un periodo di osservazione di qualche giorno ed eventualmente una quarantena di 14 giorni.

Controlli sanitari (misurazione della temperatura e tampone) su viaggiatori provenienti dall’Italia possono essere effettuati anche una volta giunti presso la struttura alberghiera di destinazione.

Alla luce della possibilità di essere oggetto delle misure sopra descritte da parte delle autorità russe, si raccomanda di evitare di recarsi nella Federazione Russa se si presentano sintomi anche molto lievi di raffreddore, tosse, febbre o influenza.

 

Già a fine gennaio era stata chiusa la frontiera terrestre con la Cina e interrotto il trasporto ferroviario di passeggeri tra i due Paesi, nonché tra Russia e Corea del Nord.

Dal 28 gennaio è stato vietato l’ingresso ai gruppi turistici provenienti dalla Cina. Dal 19 febbraio il divieto è stato esteso a tutti i cittadini cinesi in arrivo in Russia.

 

Aggiornamento al 28/02/2020

Misure restrittive in arrivo per tutti i passeggeri che dal 1 marzo atterreranno in Russia.

Mosca introdurrà infatti provvedimenti ulteriori nell’ambito della prevenzione della diffusione di Covid 19.

Mosca: i voli da e per l’Italia, Iran e Corea del Sud e Cina saranno concentrati al terminal F dell’aeroporto internazionale di Sheremetevo.

Tutti i passeggeri saranno sottoposti a controllo in remoto della temperatura corporea mediante fotocamere o telecamere a raggi infrarossi o attrezzatura equivalente.

All’aeroporto sarà allestito un punto medico dove, chi presenterà sintomi simil influenzali, verrà condotto per accertamenti così come chi dovesse presentare una temperatura corporea sospetta. In questo caso, le autorità potranno addirittura disporre ulteriori misure restrittive.

 

Contatti di Emergenza

Per eventuali emergenze è possibile contattare:

  • Ambasciata d’Italia a Mosca al numero +79150902671
  • Consolato Generale a Mosca al numero +79060382441
  • Consolato Generale a San Pietroburgo al numero +79219365191

 

Sito Viaggiare Sicuri – Federazione Russa

Ulteriori dettagli ed aggiornamenti sono disponibili sul sito Viaggiare Sicuri presieduto dal Ministero degli Esteri http://www.viaggiaresicuri.it/country/RUS

× Contattaci!